Sabato, 19 Giugno 2021
Lavoro

La Pac fondamentale per stabilizzare i guadagni degli agricoltori europei

Un nuovo rapporto della Commissione considera fondamentale i pagamenti diretti e i sostegni al reddito

Gli agricoltori europei devono molto alla Politica agricola comune, soprattutto per quanto riguarda la stabilizzazione dei loro guadagni. Questo è quanto viene fuori da una valutazione dell'impatto della Politica agricola comune (Pac) sulla produzione alimentare sostenibile pubblicata dalla Commissione europea. Secondo il report le misure di mercato, i regimi di qualità dell'Ue e le varie misure in campo per lo sviluppo rurale non solo contribuirebbero alla crescita della produttività, ma avrebbero anche un ruolo cruciale  nel sostenere i guadagni degli agricoltori, limitando il ribasso dei prezzi e migliorando la competitività. Però, nonostante "un miglioramento costante e continuo", resta ancora molto ampio "il divario tra il reddito dei contadini e quello non agricolo". 

La Commissione, che considera questa valutazione, basata su uno studio esterno su un'analisi economica aggiuntiva, particolarmente rilevante soprattutto alla luce degli obiettivi stabiliti nella strategia Farm to Fork e in risposta alle sfide poste dalla pandemia, ha fatto sapere che le conclusioni "sono generalmente positive sull'efficacia, l'efficienza, la pertinenza, la coerenza e il valore aggiunte delle misure Ue". "La valutazione afferma che la Pac richiede uno stretto monitoraggio per quanto riguarda sia la flessibilità di applicazione introdotta con la pandemia, sia le strategie di coltivazione e di tutela di biodiversità" si legge in una nota della Commissione, che comunque considera il risultato maggiore la stabilizzazione dei guadagni degli agricoltori, ottenuta attraverso il sostegno diretto al reddito e ai pagamenti diretti. Secondo lo studio ricopre un ruolo fondamentale anche la convergenza esterna, un meccanismo che mira ad adeguare progressivamente il sostegno al reddito in ciascun Paese per avvicinarlo al livello medio dell'Ue, efficace nel ridurre le disparità tra gli Stati membri, così come la convergenza interna, che mira ad adeguare il sostegno al reddito all'interno di ogni nazione o regione. Infine, il rapporto ha evidenziato che la focalizzazione delle misure è migliorata nell'ambito della Pac 2014-20, ma questo dipende dalle scelte di attuazione degli Stati membri

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AgriFoodToday è in caricamento