La sottosegretaria all'Agricoltura Pesce: biologico è scelta vincente ma serve azione di sistema

L’esponente del Movimento 5 Stelle: "La richiesta cresciuta del 17%, il mercato va verso la sostenibilità"

Foto Ansa EPA/MOHAMED MESSARA

In Agricoltura “il biologico è la scelta vincente”, ma “ci vuole un'azione di sistema, non basta che il singolo aderisca, serve una rete territoriale". E’ il pensiero della sottosegretaria alle politiche agricole, Alessandra Pesce, che ha sottolineato che “la richiesta del biologico è cresciuta del 17% e pertanto è una richiesta del mercato andare verso la sostenibilità”, e quindi “è conveniente anche dal punto di vista economico".

Riduzione deipesticidi

L’intervento dell’esponente del Movimento 5 Stelle e’ avvenuto durante una visita per la campagna elettorale locale a Malles, nella provincia di Bolzano. La città nel 2016 aveva avviato un referendum per la riduzione dei pesticidi che si era concluso con il 76% dei votanti a favore. La zona di Malles, ha detto Pesce, “riesce ad interpretare più di altre la necessità di sostenibilità, ma ci va un percorso". La sottosegretaria ha poi annunciato l'istituzione di un marchio di qualità per "prodotti di montagna", e si è detta anche a favore di un "Agricoltura di precisione" che grazie alla tecnologia coniughi sostenibilità e incremento della produzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bruxelles vuole comprare terreni agricoli nel resto del Belgio per sfamare i suoi cittadini

  • Per i vegani le probabilità di fratturarsi le ossa sono più alte del 40 per cento

  • I prodotti integrali riducono fino a un quarto il rischio di mortalità

  • “Un anno dopo l’incidente dove morirono migliaia di pecore la Romania continua a violare le regole Ue”

  • Corte Ue sancisce la "libera circolazione" del cannabidiolo

  • "Le offerte sottocosto in tempo di Covid stanno facendo chiudere le aziende agricole"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento