rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Smart&Green

“Con la tecnologia seminiamo solo dove il terreno è davvero fertile”

In Emilia Romagna la società Carlini, specializzata nei seminativi, ha investito nell'agricoltura 4.0 al fine di ridurre sprechi e gestire con grande precisione le risorse

A Reggio Emilia l'azienda agricola Carlini sfrutta gli strumenti dell'agricoltura 4.0 per migliorare la sostenibilità dell'impresa.“Molti nel nostro settore hanno deciso di diminuire i costi, noi invece abbiamo pensato che la strada giusta fosse quella di investire nel 4.0, perché ci permette di ottimizzare i mezzi tecnici”, spiega Valeria Villani, che dirige l'azienda.

ASCOLTA IL PODCAST DI RDS

“Seminiamo a seconda della fertilità del terreno, quindi non sovraccaricando né sprecando semi dove purtroppo il terreno non consentirebbe di realizzare una produzione elevata, mettendone invece di più dove il terreno è fertile”, precisa l'imprenditrice. Gli investimenti hanno riguardato anche le visioni satellitari, che restituiscono il consumo dell'acqua degli impianti idrici zona per zona. Oltre a far risparmiare risorse, queste tecnologie permettono anche dei trattamenti mirati, che permettono di ridurre l'uso di fertilizzanti chimici. L'intervista integrale sulla società Carlini è nel video.

disclaimer DEF-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Con la tecnologia seminiamo solo dove il terreno è davvero fertile”

AgriFoodToday è in caricamento