L'Ue protegge la Tequila: riconosciuto il marchio Igp

Il liquore messicano 32esimo prodotto non europeo a diventare indicazione geografica protetta

Da oggi, la Tequila sarà più protetta da eventuali imitazioni in Europa. Il liquore messicano ha ricevuto il riconoscimento Igp da parte dell'Unione europea, diventando il 32esimo prodotto extra-Ue a ottenere l'etichetta di Indicazione geografica protetta assegnata dalla Commissione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In Europa sappiamo bene che il successo internazionale di un prodotto regionale può contribuire a creare posti di lavoro di qualità nelle zone rurali e a generare orgoglio locale e nazionale", ha dichiarato il commissario Ue all'Agricoltura Phil Hogan, in una cerimonia con la partecipazione del viceministro degli affari esteri Juliàn Ventura. Sia Hogan che Ventura, scrive l'Ansa, hanno menzionato anche l'accordo commerciale Ue-Messico che "dovrebbe essere adottato prima della fine del mandato di questa Commissione europea", vale a dire autunno 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, niente caffè e meno pasta per gli italiani se si bloccano le importazioni

  • Braccianti stranieri, Lega contro il Pd. Ma l’ultimo decreto flussi l’ha firmato Salvini

  • L'appello dei braccianti immigrati: “Raccogliamo il vostro cibo ma abbiamo fame”

  • "Porte aperte a 80mila migranti", la Germania sblocca l'impasse Ue sugli stagionali

  • Covid-19 'colpisce' anche uova e colombe pasquali, crollo dei ricavi delle aziende dolciarie

  • Coronavirus, per i Paesi africani la carenza di cibo potrebbe essere peggio della pandemia

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento