menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con il loockdown in Francia è boom di consumo di formaggio, ma il più amato è l'italiana mozzarella

Già grandi consumatori abituali di prodotti caseari, durante la serrata per il coronavirus ne hanno mangiati ancora di più. Impennata di vendite anche per la macchina per raclette.

Sembra che durante il lockdown per la pandemia i francesi si siano consolati mangiando formaggio. Secondo i ricercatori il consumo di prodotti caseari, lo scorso anno, è aumentato vertiginosamente. La Francia è una nazione che vanta circa 246 tipi di formaggio, ma pare sia stata la mozzarella italiana a beneficiare dalla crescita delle vendite, con un aumento pari al 21,2% nel 2020. Tra gli altri prodotti a grande richiesta ci sono la raclette, una specialità di formaggio sciolta e consumata con salumi e patate bollite, con una crescita pari al 12,25, il comté (8,2%) e l’emmental (7,8%).

Secondo i dati dell’agenzia francese AgriMer, le vendite di formaggi prodotti con latte vaccino sono aumentate del 9,4%, i formaggi di capra biologici sono aumentati del 32,2% e quelli di pecora biologici sono aumentati del 5,5%. Ma sembra che l'aumento dei consumi interni sia stato accompagnato da una diminuzione degli acquisti dai ristoranti, costretti a chiudere durante le serrate, come spiegato dall'Association des Fromages Traditionnels des Alpes Savoyardes (Aftalp). Questi dati sono stati riportati dalla rivista specializzata in alimenti Les Marchés, secondo cui "l'acquisto di formaggi da parte dei francesi ha battuto tutti i record nel 2020 a causa della pandemia". Secondo la rivista, il formaggio ha “diversi vantaggi che sono entrati in gioco durante questo strano periodo. Può essere utilizzato come ingrediente, è sinonimo di comfort, soprattutto quando è sciolto, e gioca un ruolo di convivialità con raclette o pasti più raffinati. Viene utilizzato per pasti facili e veloci."

Come racconta il Guardian, le organizzazioni dei consumatori francesi hanno anche notato un aumento nella vendita di macchine per raclette ad uso domestico, utilizzate per sciogliere il formaggio. Addirittura, un portavoce del negozio di elettrodomestici Boulanger ha dichiarato al quotidiano Le Figaro che la richiesta di questi dispositivi è aumentata di oltre il 200% lo scorso novembre. La crescita del consumo di prodotti caseari non stupisce, infatti secondo i dati del 2017, sembra che i francesi consumino in media 26,4 kg di formaggio all'anno. Il formaggio più popolare in Francia sembra essere il camembert, seguito dal comté. Inoltre, quando i sondaggisti hanno chiesto ai francesi la loro opinione su un pasto senza formaggio, la risposta più comune è stata "inimmaginabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L’export agroalimentare italiano sempre più sostenibile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento