Sabato, 25 Settembre 2021
Lavoro

Contro i problemi della Brexit Johnson punta sull'autarchia: mangiamo pesce britannico

Il premier appoggia la proposta dei deputati conservatori delle zone costiere dell'isola, ma nel Regno Unito i consumatori preferiscono le specie che vengono importate, come il merluzzo

Il settore della pesca è stato uno dei più colpiti dai rallentamenti al commercio causati dal ritorno delle dogane dopo la Brexit. E per superare i problemi del settore, che non riesce a esportare più come prima, Boris Johnson intende a quanto pare puntare su una sorta di autarchia alimentare. Il premier britannico intende sostenere una campagna per invitare i suoi concittadini a mangiare pesce britannico. Come riporta la Bbc Johnson ha sostenuto la richiesta che è arrivata in una videoconferenza con i parlamentari conservatori delle zone costiere del Paese, deputati a cui ha anche promesso di fare di più per affrontare le preoccupazioni relative alle spartizioni delle quote con l'Europa e al divieto di esportazione di molluschi nell'Ue.

Il problema è che il Regno Unito è un importatore netto di merluzzo ad esempio, di cui gli inglesi sono golosi, mentre il nasello, che è abbondante nelle acque dell'isola, viene esportato in Paesi come la Spagna. La flotta britannica cattura poi più sgombri di qualsiasi altra specie, anche se il 60% di questi viene sbarcato all'estero. Per questo l'idea del 'British fish first', non ha entusiasmato le aziende del settore. Barrie Deas, amministratore delegato della Federazione nazionale delle organizzazioni dei pescatori, ha affermato che le comunità di pescatori sono "molto deluse" dall'accordo commerciale post-Brexit. Quello che lamentano è, oltre ai problemi alla dogana, è il fatto che l'accordo ha dato "libero accesso" alle flotte dell'Ue per pescare nelle acque britanniche, ma senza "garantire quote di quota riviste che rifletterebbero il nuovo status del Regno Unito come stato costiero indipendente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro i problemi della Brexit Johnson punta sull'autarchia: mangiamo pesce britannico

AgriFoodToday è in caricamento