rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Newsletter

L'accordo contro la deforestazione e lotta ai pesticidi killer. In arrivo il latte di mucca “senza mucche”

La newsletter con le notizie e gli approfondimenti dei giornalisti di AgriFoodToday. Dai campi ai tavoli dell'Unione europea

Ambiente

STORICO ACCORDO DELL'UE CONTRO LA DEFORESTAZIONE - La Commissione propone lo stop all'import da Paesi terzi di prodotti come soia, manzo, cacao, olio di palma e legno se realizzati abbattendo foreste. Chi opera in territori a rischio sarà tenuto a raccogliere le coordinate geografiche delle aziende agricole o delle piantagioni da cui provengono le materie prime dei prodotti destinati al mercato europeo. Greenpeace critica alcuni punti cruciali della proposta di regolamento, come l'assenza di mais e gomma dalla lista dei prodotti a rischio e la mancata tutela internazionale dei diritti dei popoli indigeni.

Salute

CIBI TRASFORMATI FANNO MALE ALL'AMBIENTE – Salsicce, zuppe pronte, cibi surgelati danneggiano salute e ambiente. Lo conferma uno studio coordinato tra varie Università, tra cui la City University of London e l'Università di San Paolo. Condotta in Brasile nell'arco di trent'anni, utilizzando la classificazione NOVA, la ricerca rivela l'impatto negativo sul clima e sugli ecosistemi di tutti i cibi ultra-lavorati. “I nostri risultati suggeriscono che le malattie legate alla dieta e il cambiamento climatico condividono le stesse cause e devono quindi essere affrontati contemporaneamente”, suggerisce Christian Reynolds, coautore dello studio e docente presso il Centre for Food Policy della City University of London.

Innovazione

IN ARRIVO IL LATTE DI MUCCA SENZA MUCCHE – Dopo la carne di pollo sintetica, dal 2023 potrebbe essere in vendita il latte di mucca creato in laboratorio dalla start-up israeliana Imagindairy. Il processo per creare le proteine opera tramite microrganismi alterati nel Dna da un'intelligenza artificiale. L'azienda garantisce di aver trovato un modo economico per produrre un latte del tutto simile nel gusto a quello dei bovini, ma privo di lattosio, zuccheri e grassi. Dopo aver ricevuto oltre tredici milioni di euro di finanziamenti, la start-up prepara già accordi di commercializzazione negli Stati Uniti e in Israele.

La denuncia

DALL'UE ESPORTATI PESTICIDI KILLER DELLE API – Le aziende europee produttrici di alcuni pesticidi, dal 2020 vietati perché particolarmente dannosi per le api e per l'ambiente, li stanno vendendo a Stati in via di sviluppo, in primis il Brasile. L'inchiesta di Greenpeace punta l'indice contro Syngenta e Bayer, giganti dell'agrochimica, e nei confronti della Commissione europea, che non impone un divieto all'esportazione fuori il blocco Ue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'accordo contro la deforestazione e lotta ai pesticidi killer. In arrivo il latte di mucca “senza mucche”

AgriFoodToday è in caricamento